Stile e Società

Igiene e pulizia priorità per i vacanzieri

L’igiene e la pulizia sono le priorità per la maggior parte delle persone che entrano in un ristorante o vanno a soggiornare in albergo o in un bed&breakfast o agriturismo, e tutti diamo attenzione alla nettezza dei tovaglioli, dei bicchieri e delle posate in tavola, allarmandoci se vediamo mosconi aggirarsi sui banconi degli antipasti di pesce.

Un’indagine commissionata da un fornitore di servizi per l’igiene nelle aziende ha rilevato che il 69% degli intervistati controlla la pulizia di asciugamani e lenzuola, come prima cosa quando entra in una camera d’hotel, seguito dal 64% che va in perlustrazione del bagno per verificarne le condizioni igieniche e da un 48% che verifica non ci siano insetti né volanti né striscianti.

Ma sembra che pochi vacanzieri facciano attenzione a cosa può annidarsi nella stanze tra materasso e lenzuola. È certo alquanto scabroso l’argomento, e a fine del tradizionale periodo delle ferie forse allarmante.

Qui sta il bello (o ìl drammatico): solo l’11% dei vacanzieri riconosce le cimici dei letti che oltre ad invadere le camere d’albergo amano attaccarsi alle valigie e seguire i soggiornanti fino al rientro a casa, tanto essere definite “cimici o pulci del viaggiatore”, uno sgradevole souvenir al ritorno dai viaggi, che si infila nelle nostre abitazioni, con interventi costosi per l’eliminazione radicale.
Tra le tante insidie delle vacanze queste delle cimici sono i peggiori souvenir.

I vacanzieri hanno diritto ad un soggiorno tranquillo e sereno, senza pericoli per la salute, pertanto i gestori delle strutture ricettive si facciano carico di qualunque mezzo che garantisca igiene e pulizia in ogni locale di loro pertinenza.
Ne va il buon nome della location, al di là dei commenti (pagati o meno) sull’accoglienza.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button