Grappe Val di Cembra a Vicenza

Grappe Val di Cembra a Vicenza

Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi all’ANAG di Vicenza si è svolta una serata di degustazione guidata dal Mastro Distillatore trentino Bruno Pilzer,Pilzer - Bruno Pilzer b.r. seconda generazione di distillatori, dal 2001 impiantatasi a Faver (provincia di Trento), nella Valle di Cembra, terra di vini.

L’iniziativa, organizzata dalle sezioni vicentina e veneta di Anag è stata una “maratona del buon grado”, iniziata con l’approfondimento culturale del rapporto che esiste tra la grappa, prodotto cento per cento italiano, e gli altri distillati internazionali di acquaviti.

Dodici i prodotti in degustazione, accompagnati da formaggi, salumi e dolci messi a disposizione dal locale che ha ospitato l’evento, il Ristorante “Al Company” di Vicenza.

Ad aprire l’appuntamento “spiritoso” è stata una grappa giovane di Nosiola, autoctono trentino a bacca bianca, seguita da una semi-aromatica di Mueller Thurgau e da una giovane aromatica di Gewurztraminer. A chiudere la prima batteria un’altra grappa aromatica: una giovane da Moscato giallo che in Trentino viene vinificata “in bianco”, ma in versione “secca”.

La seconda batteria ha proposto grappe da vinacce di uve a bacca rossa: una di Teroldego, altro autoctono delle valli trentine, una grappa di Schiava gentile, pure autoctona, e due sperimentazioni interessanti con una grappa giovane ottenuta da blend di ben dodici singole distillazioni da vinacce diverse e con una grappa invecchiata in rovere di diversa vitalità, su base di vinacce da Pinot Grigio.

Pilzer - Bottiglie di grappaL’ultima batteria, infine, ha visto protagonista le acquaviti di frutta, dove la precisione nella preparazione del succo da fermentare e distillare è l’elemento determinante per ottenere un risultato di alto livello. Protagoniste sono state un’acquavite di mela, poi di pera, di albicocca e, per finire, l’originale grappa di mela cotogna. Tutte raffinate e precise, ben determinate nell’equilibrio che il bouquet aromatico floreale e fruttato al tempo stesso sa offrire, ma con un’intensità e una fragranza superbe.
In chiusura c’è stato spazio anche per un’altra sperimentazione proposta da Pilzer, grappa fatta con le albicocche della Campania, che è stata molto apprezzata.

Maura Sacher

About The Author

Related posts