Go Wine fa tappa a Roma per il Moscato Wine Festival tour

Go Wine fa tappa a Roma per il Moscato Wine Festival tour

Print Friendly, PDF & Email

Come consuetudine  anche quest’anno Go Wine ha messo in scena a Roma  l’appuntamento con  Moscato Wine Festival tour, evento esclusivo e itinerante dedicato ai tanti volti del moscato italiano che l’Associazione promuove in diverse città italiane nel periodo estivo. In questa che era la quinta tappa della diciannovesima edizione la sede è stata come sempre quella dell’Hotel Savoy, ma all’interno di questo in una location ancor più esclusiva dei precedenti appuntamenti. Gli ospiti dell’Associazione infatti hanno avuto la possibilità di degustare le tante referenze di uno dei vitigni italiani più noti, direttamente  sulla terrazza dell’Hotel godendo della vista mozzafiato che scivolando sui tetti spazia a 360° sulla Capitale. Ne hanno approfittato i tantissimi che dalle 18.00 alle 23.00 sono accorsi per degustare le oltre cinquanta etichette presenti sui banchi d’assaggio. Tra i tanti appuntamenti che l’associazione propone ogni anno quello con il Moscato ha un’importanza fondamentale perché è dedicato ad un vitigno praticamente presente su tutto il territorio nazionale e che, proveniente da una grande famiglia ha saputo interpretare nei secoli ogni territorio, armonizzandosi con esso per esprimerlo ed esprimersi in piena identità. Il Moscato presente in Italia dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, è  uno di quei vitigni che ha avuto partecipazione certa nel veicolare la cultura enologica su tutto il territorio nazionale e un’ampia selezione di queste declinazioni era presente  in degustazione.  Dal Piemonte, fino ai passiti di Pantelleria, passando attraverso una selezione di Moscato d’Asti, dei Moscato Giallo del Trentino, di rarità come il Moscato di Castiglione o il Moscato di Trani e di tante altre espressioni territoriali. In aggiunta con l’occasione, alcune Aziende hanno proposto anche altre referenze della loro produzione. Nonostante l’ampia e diversificata diffusione del Moscato, il vitigno viene spesso associato in automatico ad alcune tipologie, ed una di queste è senza dubbio il Moscato d’Asti. Una tipologia per molti anni ingiustamente denigrata a causa di alcune produzioni di bassa qualità presenti sugli scaffali della GDO. Oggi i livelli produttivi del Moscato d’Asti puntano decisamente alla qualità, rappresentando spesso un’ancora di salvezza nell’abbinamento con i dolci, anche se la loro gamma di produzione si è diversificata facendosi apprezzare anche nella versione “secco”. Un altro territorio sinonimo di Moscato è certamente la Sicilia e poi tutte le piccole perle che hanno legato il nome della località a quella del vitigno. Trovarle tutte insieme negli appuntamenti del tour rappresenta sempre una grande occasione di approfondimento per gli appassionati.

Le etichette che hanno partecipato ai diversi appuntamenti del Tour:

I Moscato E Gli Altri Vini Di Roberto Sarotto Di Neviglie (Cn)

Moscato D’asti 2018 – Adriano Marco & Vittorio – Alba (Cn)
Moscato D’asti 2018 – Grasso Fratelli – Treiso (Cn) Moscato D’asti 2018 – Cascina Castlet– Costigliole D’asti (At)
Moscato D’asti “La Caudrina” 2018 – Caudrina– Castiglione Tinella (Cn)
Moscato D’asti “La Galeisa” 2018 – Caudrina– Castiglione Tinella (Cn)
Moscato D’asti 2018 – Doglia Gianni – Castagnole Lanze (At)
Moscato D’asti Canelli “Casera” 2018 – Domanda – Calosso (At)
Moscato D’asti “Poderi Gallina” 2018 – Francone – Neive (Cn)
Moscato D’asti Santa Vittoria D’alba 2018 – F.Lli Rabino – Santa Vittoria D’alba (Cn)
Moscato D’asti 2018 – Bongioanni Federico – Neviglie (Cn)
Moscato D’asti 2018 – Negro Maria Luigina – Loazzolo (At)
Moscato D’asti 2018 – Prunotto – Alba (Cn)
Moscato D’asti Canelli “Ciombo” 2018 – Tenuta Il Falchetto – S. Stefano Belbo (Cn)
Moscato D’asti Canelli “Tenuta Del Fant” 2018 – Tenuta Il Falchetto
Moscato D’asti 2018 – Tenuta Langasco – Alba (Cn)
Moscato D’asti “Vignot” 2018 – Terrabianca – Mango (Cn)
Moscato D’asti “Tosti” Organic “Le Lucciole” 2018 – Tosti – Canelli (At)
Moscato D’asti “Surì” 2018 – Villa Giada – Canelli (Cn)

Asti Spumante “La Selvatica” 2018 – Caudrina– Castiglione Tinella (Cn)
“Filari Corti”, Mosto Parzialmente Fermentato – Carussin – San Marzano Oliveto (At)

Piemonte Moscato Passito “Avie’” 2012 – Cascina Castlet – Costigliole D’asti (At)

I Moscato D’italia

Valle D’aosta
Chambave Moscato 2018 – Maison Anselmet – Villeneuve (Ao)
Valle D’aosta Moscato 2018 – Chateau Feuillet – Saint Pierre (Ao)

Liguria

Golfo Tigullio Portofino Moscato 2018 – Pino Gino – Castiglione Chiavarese (Ge)

Lombardia
Moscato Igt Provincia Di Pavia 2018 – Rebollini – Borgoratto Mormorolo (Pv)
Moscato Igt Provincia Di Pavia 2018 – Verdi Bruno – Canneto Pavese (Pv)

Trentino 
Vigneto Delle Dolomiti Moscato Giallo 2017 – Bolognani – Lavis (Tn)
Vigneti Delle Dolomiti “Monfort Giallo” 2016 – Cantine Monfort – Lavis (Tn)
Trentino Moscato Giallo 2017 – De Tarczal – Isera (Tn)
Trentino Moscato Rosa 2017 – Zeni Roberto – San Michele All’adige (Tn)

Alto Adige
Alto Adige Moscato Giallo (Secco) 2018 – Cantina Produttori Bolzano – (Bz)

Veneto
Veneto Igt Moscato Secco “Ca’ Suppiej” 2018– San Nazario – Vo’ (Pd)
Colli Euganei Moscato Secco “A Cengia” 2016 – Ca’ Lustra – Cinto Euganeo (Pd)
Colli Euganei Fior D’arancio Spumante 2018 – San Nazario – Vo’ (Pd)
Colli Euganei Fior D’arancio Spumante – Vignalta – Arquà Petrarca (Pd)
Colli Euganei Fior D’arancio Passito “Zanovello” 2016 – Ca’ Lustra – Cinto Euganeo (Pd)
Colli Euganie Fior D’arancio Passito “Alpianae” 2015 – Vignalta
Colli Euganei Fior D’arancio Passito “Messalino” 2015 – San Nazario – Vo’ (Pd)
Manzoni Moscato Rosa Dolce Spumante – Casa Roma – San Polo Di Piave (Tv)

Toscana
Moscadello Di Montalcino “Pascena” 2014 – Col D’orcia – Montalcino (Si)

Umbria

Moscato Secco Igt Umbria “Sestum 2018 – Dionigi – Bevagna (Pg)
Moscato Passito Igt Umbria Scialo 2012 – Dionigi

Lazio
Moscato Giallo Secco 2018 – Casa Della Divina Provvidenza – Campoverde (Lt)
Rosso Del Lazio Igt Dolce “Rosathea” 2015 – Castel De Paolis –Grottaferrata (Rm)

Abruzzo
Moscato Spumante Dolce “Splendore” – Cantina Colle Moro – Frisa (Ch)

Colline Pescaresi Igt Moscato Passito “Plasir” 2016 – Zaccagnini – Bolognano (Pe)

Molise
Molise Moscato “Apianae” 2014 – Di Majo Norante – Campomarino (Cb)

Puglia
Puglia Igt Moscato Secco “Polvanera” 2017 – Polvanera – Gioia Del Colle (Ba)
Moscato Di Trani “Piani Di Tufara” 2017 – Rivera – Andria (Bt)

Basilicata

Moscato Dry “Terre Di Orazio” 2018 – Cantina Di Venosa – Venosa (Pz)
Moscato Igt Basilicata Bianco “Biancospino” 2018 – Casa Maschito – Maschito (Pz)
La Postilla Spumante (Metodo Charmat) – Cantine Del Notaio – Rionero In Vùlture (Pz)

Sicilia
Noto “Allemanda” (Moscato Bianco) 2018 -Planeta – Menfi (Ag)
Terre Siciliane Igp Moscato Secco “Micol” 2018 – Fausta Mansio – Siracusa
Aurantium 2016 – Giasira – Rosolini (Sr)
Moscato Di Pantelleria “Kabir” 2018 – Donnafugata – Marsala (Tp)
Terre Siciliane Igt Passito 2014 – Colosi – Messina
Passito Di Pantelleria Karuscia 2011– Minardi – Pantelleria (Tp)
Moscato Igp Sicilia Vino Liquoroso “Heritage” – Francesco Intorcia & Figli – Marsala (Tp)

Sardegna

Isola Dei Nuraghi Igt Bianco “Lajcheddu” 2015 – Tondini Orlando – Calangianus (Ot)
Cagliari Moscato “A Medas Annos” 2017 – Gostolai – Oliena (Nu)

Le Distillerie
Grappa Di Moscato Riserva 2016 – Distilleria Revel Chion – Chiaverano (To)
Grappa Di Moscato – Distilleria Sibona – Piobesi D’alba (Cn)

Bruno Fulco

About The Author

Related posts