Info & Viaggi

Enologic Taurasi

Il 12 agosto si è aperta Enologic Taurasi 2015, Fiera del Vino e Sagra Enogastronomica dedicata al Taurasi. Il vino irpino ormai famoso nel mondo, che prende il nome dal territorio in cui si coltivano le uve destinate alla produzione, sarà in mostra nel borgo omonimo fino a domani, 16 agosto.

Le vie del borgo, dominato dalla mole del “Castello Marchionale”, in realtà un palazzo rinascimentale che è il risultato dei progressivi ampliamenti e delle trasformazioni subite dal primo impianto risalente all’epoca Longobarda, pare al VII sec. d.C., si sono riempite della consueta folla delle sagre estive in Taurasi. Ricco il programma della manifestazione, che vede partecipare i più importanti produttori della DOCG i quali, sotto l’egida del Consorzio Tutela Vini d’Irpinia, presieduto da Milena Pepe, animano ogni sera, alle ore 21, i Laboratori del Gusto condotti da SES, AIS, FISAR e ONAV.

Mercoledì 12 un’orizzontale 2008, giovedì 13 le migliori annate degli ultimi 15 anni, venerdì un’orizzontale 2014 e sabato 15 si chiude in bellezza con il Taurasi rosso, denominazione corretta secondo il nuovissimo disciplinare, con Le migliori annate degli ultimi 10 anni. In attesa di partecipare al laboratorio di questa sera, mi piace aggiornarvi sulla serata di giovedì 13 agosto, nella quale, sotto la guida del delegato AIS Avellino Annito Abate, si sono “sfidati” a suon di calici i Taurasi DOCG 2010 Feudi di San Gregorio, 2009 Borgodangelo, Riserva 2008 Tenuta Cavalier Pepe, 2007 Antico Borgo, 2006 Mastro Berardino, Riserva 2003 Salvatore Molettieri. Tutti vini eccellenti, a partire dal 2010 dei Feudi, ben strutturato ma destinato a dare il meglio di sé fra qualche anno, passando per il carezzevole Borgodangelo, ottimo risultato di un’annata, il 2009, definita “spigolosa”, per soffermarsi sul Loggia del Cavaliere di Tenuta Cavalier Pepe, Riserva 2008, dove il tocco gentile di Milena, l’enologa e vigneron dell’azienda, si esprime nella equilibrata morbidezza che è un omaggio al palato femminile.

La seconda terna ha visto il 2007 di Antico Borgo offrire la “carnosa” sapidità di un vino che ha una percentuale di Aglianico spargolo e che, a chi saprà aspettare, regalerà tutti i sentori di un’annata a vendemmia tardiva; non si smentisce l’eleganza di Mastroberardino, che con il suo 2006 presenta un’annata eccezionale. Chiude in bellezza, è il caso di dire, il Riserva 2003 di Salvatore Molettieri, un vino “muscoloso”, frutto di un’annata molto calda, sapido ed equilibrato, con tannini robusti ma eleganti nella loro forza. Un vino, nonostante l’età, in piena forma, destinato a migliorare ancora con l’ invecchiamento.

Tutti vincitori, dunque, perfettamente in linea con lo spirito di Enologic Taurasi. Il riserva 2003 di Molettieri, applaudito dai partecipanti e dai colleghi vignaioli presenti Milena Pepe e Raffaele Inglese, si è rivelato, a mio giudizio, il perfetto abbinamento per il piatto proposto dallo Chef Daniele Luongo de La Locanda della Luna di San Giorgio del Sannio: un superbo stracotto di Marchigiana con patata mantecata con cacio e maggiorana, preparato nel rispetto delle regole della tradizione.

Le degustazioni, anche di Bianchi Irpini e Spumanti, proseguono a Taurasi stasera e domani, accompagnate da cucina tipica, prodotti del territorio e musica folk e tradizionale. Io vado, voi ci sarete?

Il programma integrale su http://www.taurasi.gov.it/it/news/146-enologic-taurasi-12-16-agosto-2015

 

Maddalena Venuso


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button