eatPRATO 2019 Un successo al di sopra di ogni aspettativa

eatPRATO 2019 Un successo al di sopra di ogni aspettativa

Print Friendly, PDF & Email

Pubblichiamo il reportage di un evento di successo con ben 18.000 presenze complessive considerando anche la eatPRATO Night
L’edizione 2019 ha battuto ogni record di presenze e l’enogastronomia pratese, in particolare la grande tradizione della ristorazione di questa città, èstata definitivamente consacrata tra le eccellenze toscane

Per l’Assessore Toccafondi “i risultati raggiunti da eatPRATO 2018 testimoniano che l’abbinamento arte e cibo è il binomio per promuovere il territorio pratese.”
Per l’Assessore Stefano Ciuoffo il successo e la crescita di eatPRATO e il coinvolgimento del sistema turistico pratese lasciano intravedere l’ormai avvenuta affermazione in un ambito più vasto assai utile a tutto il sistema promozionale toscano”.

E la videoarte con la spettacolare performance di video mapping a tema food ha lanciato un nuovo stile espressivo per i grandi prodotti di questa città

Numeri eatPRATO 2019
31 maggio
Circa 12000 persone presenti a Prato per la eatPRATONIGHT
n. 26 locali partecipanti
Ingresso museo Palazzo Pretorio più di n. 200 persone
Monoporzioni dolci sweet eatPRATO NIGHT n. 500
1-2 giugno giardino Buonamici
n. 6000 presenze in 2 giorni
n. 15 show e pastry cooking terrazza Giardino Buonamici
n. 1000 spettatori show pastry and cooking
n. 3500 calici di vino
n. 1000 bottiglie di vino
n.150 persone ai 3 tour gustoculturali
più di 13.000 assaggi
più di 60 aziende settore agroalimentare (agricole, birrifici, salumifici, forni, etc)
14 aziende vitivinicole
n. 85 (etichette) vini in degustazione
50 Studenti de Datini presenti nei 3 giorni per l’alternanza scuola lavoro
La Città, attraverso il suo Assessore Daniela Toccafondi ringrazia tutti per la partecipazione entusiasta e il supporto fondamentali .
Ringraziamento particolare alla Regione Toscana, Provincia di Prato, ai Comuni di: Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Prato, Vaiano e Vernio; La strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi, Il Consorzio di tutela dei vini di Carmignano, L’associazione Gran Prato, Consorzio di valorizzazione dei biscotti di Prato, Associazione per la tutela della Mortadella di Prato IGP, Camera di Commercio di Prato, Cna Toscana Centro, Confartigianato Imprese Prato, Confcommercio Pistoia e Prato, Confesercenti Prato, Terre di Prato, Il Museo di Palazzo Pretorio, Coop Culture, l’Istituto Francesco Datini e ai suoi studenti, Ais Delegazione Prato e i suoi sommelier, ArteMia, Bisenziosette, Fotografo Francesco Bolognini, Consorzio Santa Trinita, TV Prato, Radio Nocciolina, Opificio Nunquam, Alveare Prato, Consorzio Santa Trinita, le location che hanno ospitato i tour (Tenuta Pancrazi, Villa Artimino)Winezilla, Consiag, Fooding Planet, un ringraziamento particolare alla testimonial Luisanna Messeri e agli sponsor Chianti Banca, Conad, Trenitalia, Cap Autotrasporti Pratese, RCR Cristalleria Italiana, le aziende, i ristoratori, i pasticceri, i bartender, le cantine, tutte le persone che hanno lavorato e supportato la realizzazione di tutti gli eventi e naturalmente un grande grazie a tutte le persone che hanno partecipato a eatPRATO2019.
Con oltre 18.000 mila presenze, eatPRATO 2019, promosso dal Comune di Prato in collaborazione con Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi con il Patrocinio della Regione Toscana e del Mibact ha battuto ogni record rispetto alle edizioni precedenti e ha segnato un successo straordinario.
Successo sia tra il pubblico che ha affollato la tre giorni in giro per la città e al Giardino Buonamici e i numerosissimi eventi in città e fuori, di giorno e di notte, sia tra i protagonisti, produttori, pasticceri, chef, artigiani del gusto così come direttori di musei, ristoratori, associazioni.
Un successo così non si era mai visto.
Emblematiche le degustazioni sempre affollate, vera e propria folla in piazza del Comune davanti al Pretorio rivestito di colori e suoni per tre notti e in giro per la città con tappe golose seguendo il fil rouge del Gusto.
Curiosità, attenzione, e grande gioia anche per lo show drink novità di quest’anno che ha fatto scoprire anche lo “Spirito” di questa città lanciandola nel gotha della mixology nazionale.

Un pubblico assai motivato, attento ma anche molto gioioso Da segnalare anche il successo registrato sui social Facebook e su Instagram.

“Sono molto soddisfatta dei risultati raggiunti con eatPRATO edizione 2019. Sono numeri davvero importanti – ha commentato l’Assessore alle Attività Produttive e Turismo Daniela Toccafondi – testimoniano non solo la bontà di una formula che sa mettere in contatto protagonisti e realtà del mondo alimentare e culturale pratese con tanti cittadini, soprattutto giovani, ma anche la vitalità di un settore di nicchia ma fondamentale della nostra economia. L’afflusso di curiosi unito al grande impegno degli operatori economici ci ricorda che sull’abbinamento fra arte e cibo si può continuare a promuovere il territorio pratese, ricco di storia, arte e di prodotti di eccellenza ma soprattutto di una grande ristorazione di eccellenza quest’anno espressasi al massimo livello.”
Un eatPRATO che ha visto il trionfo di una grande esperienza partecipata e condivisa. Una manifestazione nel segno dell’interattività e del coinvolgimento dinamico ed attivo di tutti.
“Un evento ormai definitivamente affermatosi- ha rilevato anche l’Assessore alle Attività Produttive e Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo.

eatPRATO ha rinnovato la collaborazione con l’istituto Professionale Alberghiero Francesco Datini di Prato:
parteciperanno alla 3 giorni di eatPRATO circa 50 studenti del settori: accoglienza, sala, cucina e pasticceria.

eatPRATO 2019 è stato promosso da Comune di Prato, con Patrocinio Regione Toscana e Provincia di Prato, organizzato da Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi, Sponsor Chianti Banca, Conad, RCR Cristalleria Italiana

www.eatprato.it

About The Author

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Related posts