Agenda

Durello&Friends

L’assaggio di un Durello è un’esperienza che non si tende a dimenticare. Come il Monti Lessini Durello DOC, prodotto dall’Azienda Sandro de Bruno di Montecchia di Crosara fraz. Pergola di Verona. Il loro primo durello risale al 2008.

Ottenuto dal vitigno autoctono “durello” lavorato con il Metodo Classico, alla stregua dei grandi Champagne, con  36 mesi di riposo in bottiglia a contatto con i propri lieviti questo spumante è così ricco di profumi e di sensazioni di freschezza che resta difficile da dimenticare.

Per questo l’evento che si aprirà domani con Durello&Friends l’evento dedicato al Durello  che si svolgerà al Westin Palace di Milano è uno dei più attesi, per vini come quello prodotto dalla Sandro de Bruno. Le bollicine autoctone delle colline che guardano a Verona e Vicenza si presentano all’appuntamento con i dati che segnano un crescente interesse verso la loro particolarità.

In base agli ultimi dati IRI, gli spumanti “alternativi”, classificati come “altri”, tra i quali rientra anche il Durello, registrano una crescita nei consumi del +5% a fronte di un +3% degli spumanti classificati come “tradizionali”.

Spumanti di territorio,  da cui traggono forza e vita, derivanti da quei vitigni autoctoni che offrono un prodotto assolutamente diverso, in grado di offrire  bollicine di qualità, con una produzione attenta ed estremamente curata. Dopo 13 anni di manifestazione, oggi  lo spumante Lessini Durello è conosciuto da tutti, come evidenzia Bruno Treniti, presidente del Consorzio di Tutela che ricorda: «Abbiamo cominciato raccontando le storie di poche aziende e di 70.000  bottiglie –-  ora le aziende sono più di venti e le bottiglie più di 700.000.”

L’edizione 2015 oltre che a mettere in assaggio rare perle enologiche e curiosità da veri appassionati, in abbinamento abbinamento ai sapori della Lessinia e ai piatti della tradizione berico-scaligera cucinati a vista e rivisitati in chiave “finger food” farà anche il punto e si confronterà anche con gli spumanti che partecipano al “Challenge Euposia – Bollicine dal mondo” che riunisce in un unico appuntamento chicche enologiche accomunate dal Metodo Classico.

Westin palace Hotel di Milano Debora Vena, emergente “pastrichef” de “Il Più Grande Pasticcere” di Rai2 si cimenterà infatti in proposte gastronomiche e abbinamenti mozzafiato con “Il Durello tra dolce e salato”.

Roberta Capanni

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button