“De humani corporis fabrica”

“De humani corporis fabrica”

Print Friendly, PDF & Email

 

La Biblioteca Nazionale di Napoli, una fra le più antiche ed importanti d’Italia, rende omaggio alla storia della medicina, che ha visto la sua origine nella cultura del bacino del Mediterraneo, vero e proprio crocevia di civiltà e progresso scientifico, con una mostra di antichi codici, riccamente miniati, e di rari testi a stampa, datati fra VI e XVIII secolo.

La mostra, “De humani corporis fabrica:Testi e immagini di medicina dal VI al XVIII secolo”, inaugurata lo scorso 6 marzo, doveva chiudersi il 10 aprile, ma visto il forte consenso di pubblico e le numerose richieste è stata prorogata al 18 aprile. Un’occasione imperdibile per ammirare le eccezionali testimonianze della nascita della scienza medica, a partire dalla bella edizione veneziana, in greco, dell’opera completa di Ippocrate, che segue di un solo anno l’editio princeps in lingua latina, stampata a Roma nel 1525.

In mostra anche l’apporto fondamentale dell’antica botanica con le opere di Teofrasto e soprattutto del celebre Dioscoride napoletano, splendido erbario illustrato risalente al VI-VII secolo. Appartiene al XIV secolo invece il manoscritto, riccamente miniato, contenente il commento di Galeno agli Aforismi di Ippocrate, in cui il medico viene raffigurato sia di fronte al malato, sia come docente della materia.

Orario di visita: lunedì-venerdì 9,00-17,30 – sabato 9,00-13,00

Ingresso libero.

Maddalena Venuso

 

About The Author

Related posts

1 Comment

  1. Pingback: “De humani corporis fabrica”

Comments are closed.