Agenda

Comunicare l’olio. Arga Toscana per tutti

Quanti tipi di olive conosciamo? Quali sono le caratteristiche dell’olio che consumiamo e come viene garantito? L’informazione come parla della filiera dell’olio?
Sono solo alcuni degli aspetti che saranno trattati a Casciana Alta, una deliziosa frazione del comune di Casciana-Terme-Lari in un educational di aggiornamento promosso da Arga Toscana e da Associazione Stampa Toscana, in collaborazione con il Comune di Casciana Terme – Lari e il frantoio F.lli Caprai rivolto ai giornalisti con lo scopo di approfondire la conoscenza su un prodotto di largo uso e di cui, spesso, si sa poco.vista_castello

Per questo per la prima volta a livello regionale i giornalisti si troveranno in uno dei luoghi più belli delle colline della Valdera e verificheranno dal vivo tecniche di produzione e cultivar.
Lari è una delle zone più note a livello italiano quando parliamo di olicultura. Recentemente è passato alle cronache perche un qualificato gruppo di produttori e cultori della materia che fanno capo all’associazione Goccia d’oro (che ha lo scopo di valorizzare il territorio e i prodotti tipici del territorio e in particolare l’olio extra vergine d’oliva), hanno organizzato alcuni anni fa in questa terra il campionato italiano di potatura di olivo a cui hanno preso parte molti partecipanti.

olioMa nel larigiano ogni anno vengono organizzati anche corsi professionali di potatura dell’olivo a vaso policonico sotto la direzione di Giorgio Panelli. 
“Comunicare l’olio. La filiera, dalla raccolta alla frangitura, i benefici dell’olio d’oliva”, questo è il titolo dell’educational ideato e coordinato da Fabrizio Mandorlini. Sarà introdotto dal sindaco di Casciana Terme-Lari Mirco Terreni, dall’assessore al turismo Paolo Coppini, dal presidente dell’Associazione Stampa Toscana Sandro Bennucci e dal Presidente del Consorzio Olio Toscano IGP Fabrizio Filippi. Poi i relatori e i temi che saranno trattati.
Fabrizio Mandorlini giornalista enogastronomico e vice presidente di Arga Toscana, interverrà su “Comunicare l’olio, scrivere di olio, l’uso corretto della terminologia, le fonti, indicazioni deontologiche nell’agroalimentare”.

Giuliano Incerpi, giornalista, interverrà su “Le cultivar eccellenti: dal distretto di Pescia a tutta Italia”.

Luciano Castellini, presidente Associazione Gocce d’Oro spiegherà poi le  “varietà e le proprietà dell’oliva e dell’olio italiano”. terme-piscina

Il dott. Fernando Prattichizzo, Primario Medico Azienda USL 11 e collaboratore della rivista Sapori di Toscana interverrà su “I benefici dell’Olio d’oliva sulla salute e le sue proprietà cardioprotettive”.

Il frantoiano Ledo Caprai spiegherà poi i processi di lavorazione, le tecniche di estrazione e di frangitura delle olive.

Le conclusioni saranno di Franco Polidori Presidente Arga Toscana e di Chiara Ciccarè, Assessore all’Agricoltura Comune Casciana Terme – Lari.

Seguirà la visita guidata al Frantoio F.lli Fabbri, uno dei più moderni e produttivi della zona, durante una giornata di frangitura. Al termine dell’educational saranno serviti ai corsisti alcuni assaggi di olio in abbinamento con alcuni prodotti tipici del territorio.

“Dopo gli appuntamenti sulle intolleranze alimentari, sullo zafferano e sul tartufo, continua l’autunno formativo sull’agroalimentare che propone Arga Toscana – spiega Fabrizio Mandorlini ideatore dell’educational. – Di olivi e di olio si parla spesso in termini generalisti o quando ci sono casi eclatanti come quello degli abbattimenti degli olivi in Puglia. Poi ci sono i molti prodotti sul mercato e spesso è difficile sapere cosa consumiamo. L’occasione che ci è stata offerta dagli amici dell’associazione Gocce d’Oro e dall’assessorato all’agricoltura del Comune, darà modo di approfondire e di conoscere meglio il mondo dell’olio. Sulla formazione professionale sull’agroalimentare per i giornalisti, la Toscana è all’avanguardia a livello italiano e, in molti casi, sta diventando un vero e proprio punto di riferimento”.

L’appuntamento è per sabato 21 novembre alle ore 9,30 al teatro Rossini di Casciana Alta.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button