Notizie Italiane

Come sta il Vino Italiano

Sono state 135 le azioni legali portate avanti da Sistema Prosecco nel corso del 2020.

Sono state 135 le azioni legali portate avanti da Sistema Prosecco nel corso del 2020. Il sistema raggruppa il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco, il Consorzio di Tutela della DOCG Conegliano Valdobbiadene Prosecco e il Consorzio di Tutela della DOCG Asolo Prosecco.

Negli ultimi 5 anni il gruppo  ha creato una rete di collaborazione con le autorità nazionali ed estere siglando importanti protocolli nelle nazioni dove si riscontra il maggior numero di falsificazioni.

Ricordo che il danno annuale complessivo per l’agroalimentare italiano ammonta in media negli ultimi anni a oltre 66 miliardi di euro.

Un gradito ritorno: aumentano i consumi di Vermouth nonostante la chiusura quasi completa dei canali HORECA e dei cocktail bar.

La vendita da scaffale e l’e – commerce hanno in buona parte compensato la diminuzione del consumo di questa tipologia di bevanda derivata dal vino.

La sua origine è piemontese e negli ultimi anni ha trovato nuovi sviluppi e declinazioni in tutta Italia.

Troviamo produttori di Vermouth in Emilia Romagna, Toscana, Puglia, Lazio, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia.

Sono state 70 milioni le bottiglie di bollicine italiane stappate durante le festività acquistate in enoteche, online, off – line e in grande distribuzione.

Alle tante varietà ed eccellenze regionali italiane si aggiungono le novità del nuovo Prosecco Rosé e Asti Spumante Brut.

La versione Rosé del Prosecco ha visto una immissione nel mercato di 20 milioni di bottiglie da metà Ottobre ad arrivare al 31 Dicembre.

Le tipologie preferite dagli Italiani vedono in prima posizione il Prosecco seguito dal Franciacorta, Asti e Trento DOC. Per quanto riguarda le esportazioni l’Italia è in vantaggio rispetto ai suoi competitori nuovi e storici.

Nel mercato Usa il vino italiano é stato sopra la media degli altri paesi e ha rafforzato la sua posizione nella GDO e nell’off – trade dopo l’Australia e prima del Cile.

Molto buone le vendite dei nostri sparkling wine o vini spumanti.

In Oriente e soprattutto in Cina i nostri vini hanno contenuto le perdite e saranno i primi a ripartire bene. In Giappone e in Corea del Sud il trend è positivo così come in Canada.

Malissimo i cugini francesi e i vini spagnoli. In tutti i mercati fuori dalla UE è in calo il prezzo medio e sono i vini di qualità superiore ad accusare la variazione negativa maggiore.

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button