Stile e Società

Cetara in vetro

Caveau, non è soltanto lingotti d’oro, gioielli o banconote, ci sono locali che custodiscono ingenti e preziosi valori espressi in alici. Ma facciamo un passo indietro nel tempo….10859317_896938493650007_262873828_n

Furono i monaci della Costiera Amalfitana a conservare le alici sotto sale; pressate in contenitori di legno, i ”terzigni”, maturavano e percolavano un liquido che raccolto e conservato diveniva un condimento molto saporito, una versione nobile del Garum romano.

Il procedimento si diffuse poi a tutte le famiglie di Cetara che fondamentalmente vivevano di pesca.

La Colatura tradizionale di alici, da circa dieci anni è una salsa molto apprezzata, divenuta Presidio Slow Food ha palesato le spiccate peculiarità gastronomiche del borgo costiero.10841525_896937803650076_175673592_n

Francesco Di Mauro, cetarese di origine, nel 1969 impiantò a Salerno l’azienda Iasa, ampliando le prospettive dell’atavica attività di famiglia.

Dalla produzione della colatura di alici, dei filetti e della pasta di acciuga, dopo un buon riscontro sul mercato nazionale, inserì quella dei filetti e dei tranci di tonno rosso, bianco, pinna gialla e dello sgombro, tutto esclusivamente conservato sott’olio o al naturale in vasi di vetro, per evidenziarne i pezzi interi tagliati e inseriti rigorosamente a mano.10850584_896940180316505_831867205_n

Oggi sono i tre figli, Lucia, Salvatore e Vincenzo a dirigere l’azienda artigianale Iasa, ognuno con il compito che gli è più congeniale, un’eredità non semplice da gestire, considerando le grandi energie investite da papà Francesco.

La passione che ha saputo trasmettergli , li vede impegnati in una produzione di alta qualità nel rispetto delle ricchezze del mare, il messaggio della tradizione e della cultura di Cetara si ripete in ogni prodotto.

Angela Merolla

www.iasa.it


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button