Notizie Italiane

Ceglie Food Festival

Ceglie Messapica, delizioso borgo ottocentesco in provincia di Brindisi, considerata la capitale della gastronomia pugliese, rinnova l’appuntamento con il Ceglie Food Festival 2013. Sabato 10 e Domenica 11 agosto alcune stelle internazionali della cucina,  prestigiosi ospiti ed  un entusiasmante percorso tra gusti e degustazioni animeranno  le vie centro storico.

 

L’edizione 2013 è incentrata sulla mediterraneità, di cui la Puglia rappresenta uno straordinario e unico emblema, e che diventa l’elemento culturale portante degli show cooking serali con la partecipazione di un inedito Culinary Dream Team composto da 13 grandi Chef di origine pugliese e di livello internazionale e dell’itinerario del gusto.

Il Ceglie Food Festival 2013 sarà anticipato  da un Convegno di apertura che si terrà venerdì 9 agosto 2013 al Castello di Ceglie Messapica. Il tema guida degli interventi, delle relazioni e del dibattito sarà “Ceglie Messapica: la Puglia fulcro della mediterraneità”, raccontato e dibattuto nelle relazioni di autorevoli esponenti dei settori enogastronomico, agroalimentare e medico-scientifico, pugliesi e nazionali, con il sostegno di molti fra i massimi rappresentanti dei ristoratori, produttori e artigiani.

Gli chef protagonisti

Gian Nicola Colucci, executive chef del ristorante Terrazza Danieli dello storico Hotel Danieli *****L di Venezia. Il suo percorso professionale lo ha portato a New York presso il ristorante Felida della Chef Lidia Bastianich. Rientrato in Italia diventa Executive Chef all’Hotel Quisisana*****L a Capri. Il suo raro e ricchissimo percorso professionale, lo porta al ristorante Don Alfonso a Sant’Agata sui Due Golfi, premiato con due stelle Michelin, al fianco dello Chef Alfonso Iaccarino. Da questa terra parte per Londra con l’obiettivo di migliorare le sue conoscenze manageriali e portare la propria visione della cucina italiana al Four Seasons di Canary Wharf. L’arrivo a Venezia di Gian Nicola Colucci è coinciso con un rinnovamento architettonico importante del ristorante che si trova all’ultimo piano del palazzo Danieli Excelsior. Dal 2007, il ristorante, con uno stile completamente rinnovato, rappresenta uno dei posti più magici al mondo, per vista, accoglienza e cucina.

Pasquale Fatalino, patron del ristorante “L’Antica Locanda” di Noci (Ba), chef pluripremiato fra i migliori di Puglia, riconosciuto più volte come miglior cuoco di Puglia, con la sua cucina dei sapori ritrovati, ancorata alla tradizionalità pugliese, è protagonista di rilievo della gastronomia delle Murge e ospite frequente a “La prova del Cuoco” su RAI 1.

Alessandro Pascali, executive chef della Tenuta Furni Russi *****L di Serrano (LE), dai suoi maestri stellati Alan Ducasse (con le sue 21 stelle Michelin è nell’olimpo degli chef mondiale), Carlo Cracco e Stefano Baiocco ha appreso quel personale tocco di creatività che lo rende un paladino promettente e innovativo della tradizione culinaria salentina e pugliese.

Pierluca Ardito & Piero Pezzolla, membri del team della pugliese ECCELSA | istituto di Alta Formazione del Gusto Alimentare di Alberobello, partner della manifestazione, sono entrambi chef di grande prestigio, docenti di corsi d’alta cucina, e spesso concorrenti nelle più importanti manifestazioni culinarie internazionali. Pierluca Ardito, executive Chef del Grand Hotel La Chiusa di Chietri di Alberobello è consigliere nazionale della Federazione Italiana Cuochi, giudice internazionale accreditato dalla WACS (Word Association Cook Society) e di recente è stato insignito del “Premio Solidus” quale “Miglior Chef dell’anno 2011”. Entrambi sono medaglia d’oro ai “Mondiali Expo Gast” di Lussemburgo (2010).

Gianni Bellanova, patron ed executive chef dei “Tre Trulli” di Ceglie Messapica, innamorato del tipico e maestro della pasticceria più elaborata, già pastry Chef con la Nazionale italiana cuochi, cegliese Doc.

Felice Lo Basso, originario di Molfetta (Ba) giovanissimo e già premiato con 1 stella Michelin, dal 2004 è executive chef dell’Alpenroyal Grand Hotel*****L in Selva Val Gardena (Alto Adige), considerato fra i migliori alberghi del mondo dove guida una brigata di 12 cuochi nel prestigioso ristorante gourmet dell’hotel. Ha pubblicato il libro “La grande cucina dell’Alpenroyal” La sua cucina è personale, d’intuizione, di fantasia, solare e minuziosamente attenta alle materie prime.

Giovanni Lorusso, executive chef del rinomato Ristorante “Le Lampare al Fortino” di Trani (BT), considerato tempio innovativo e monumentale dell’alta cucina pugliese per ricerca gastronomica e architettura storica, è oro assoluto al Global Chef Challenger 2012.

Vito “Tuccino” Centrone jr e Enzo Florio, rispettivamente patron e chef del rinomatissimo ristorante “da Tuccino” a Polignano a Mare (Ba), famosissimo da decenni in tutto il mondo, rappresentano la nuova generazione di questo olimpo della cucina pugliese, da sempre punto di riferimento per tutti i cultori del gusto.

Vito Netti, chef del ristorante ‘La Strega’ di Palagianello (Taranto) che dieci anni fa conquista la Stella Michelin, ha lavorato alla Locanda Solarola di Castelguelfo (Bologna), accanto allo chef di fama mondiale Bruno Barbieri

Francesco Di Benedetto, chef del prestigioso ristorante “Le Gavroche” di Michel Roux due stelle Michelin a Londra, è membro del “Culinary Team Puglia”, con cui ha vinto la medaglia d’oro alla Coppa del mondo di cucina Expo Gast . La fusione di saperi internazionali, lo rende una promessa della nuova alta cucina internazionale.

Tiziano Mita, maître pâtissier di origine cegliese, accanto a grandi chef stellati internazionali come il “Pierre Gagnaire”, pluristellato ristorante parigino. Executive pastry chef presso il Bulgari Hotels & Resorts a Milano, ha aperto un piccolo laboratorio di pasticceria ad Amalfi dove mette a frutto la sua arte dolciaria innovativa ma al tempo stesso tradizionale.

 

pieragenta@libero.it

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button