Stile e Società

“Casa e puteca”

Traducendo dal napoletano “casa e bottega”, negli anni ’50 la famiglia Albachiara, papà, mamma e figlioli, vivevano in un solo locale soppalcato; al livello della strada si svolgeva l’attività commerciale, mentre la scaletta interna portava all’unica grande camera da letto ricavata tra le volte del soffitto della bottega.

Attilio nasce e cresce lì nella bottega multifunzionale di famiglia, infatti al tempo era trattoria, pizzeria con un forno nel cortile condominiale, coloniale e al tempo stesso anche bar.

1513167_952146034795919_5478977250129874102_nOggi Attilio Albachiara è un maestro pizzaiolo e ha voluto che la sua attività si svolgesse dove i suoi genitori gli avevano insegnato i valori della famiglia, dell’appartenenza al territorio, della serietà professionale, ed è proprio ciò che si avverte nella pizzeria che porta il suo nome ad Acerra in provincia di Napoli.

10443420_673745652747349_5137672045007943552_nTre forni al piano terra, di cui uno per le pizze senza glutine, e due salette nella zona soppalcata con il soffitto a volta.

La sua pizza, nasce dall’impasto diretto e prevede una lievitazione che non supera le 9 ore, usa solo farine pure e mai tagliate con altre, a tutto ciò danno man forte gli ingredienti di qualità superiore che completano il disco di pasta.

Il risultato finale è una pizza soffice, dal bordo giustamente alveolato, leggera e digeribile.

11052879_952146484795874_6283542436759287978_nAttilio Albachiara, aveva 13 anni quando ha preparato la sua prima pizza, l’impegno e la passione lo hanno portato a divenire un maestro pizzaiolo con tanto di scuola professionale, la “Pizza’s school Albachiara”, dove ogni anno forma un gran numero di giovani che tramanderanno nel tempo l’antica arte della pizza napoletana.

Angela Merolla


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button