Bologna e il resto del mondo

InCantina alla Rocca di Dozza: uno spazio che unisce vini, prodotti e storia

InCantina alla Rocca di Dozza: uno spazio che unisce vini, prodotti e storia

InCantina alla Rocca di Dozza: uno spazio che unisce vini, prodotti e storia

 

i vini Dozza

Non sarà un ristorante bensì un luogo nel quale abbinare al meglio i vini col cibo e i tanti prodotti IGP dell’Emilia Romagna. 

Dal 1 Ottobre percorsi di degustazioni ogni fine settimana con oltre mille etichette delle oltre 250 cantine emiliano romagnole che al momento hanno aderito al progetto.

Ciascuna degustazione prevede tre vini  per ogni cantina presentata. 

Le bottiglie sono abbinate con percorsi di degustazione di taglieri e formaggi, primi piatti e dessert. 

Il progetto è stato realizzato in sinergia tra l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, Dozza Calling Srl e il Salumificio Clai. 

Il castello Malvezzi Campeggi è sede della Enoteca Regionale dal 1970. Il Salumificio Clai è stato fondato sessanta anni fa da un gruppo di allevatori e contadini con lo scopo di creare salumi genuini e di qualità. 

Lo spazio dedicato ha lo scopo di promuovere i vini della regione, il territorio e gli ottimi prodotti e i piatti. 

lasagna bolognese

Una rassegna promozionale articolata in 12 fine settimana denominata “InCantina Incontri” cofinanziata dalla Unione Europea si concentra sul tema assai attuale della sostenibilità ambientale delle produzioni vitivinicole regionali. 

Il pranzo di presentazione inizia in una sala del castello con Lambrusco Grasparossa della Cantina Il Moretto di Castelvetro abbinato a formaggi, salumi e piadina selezione Clai. 

Per pulire il palato ecco una gustosa macedonia di pinzimonio. 

Ora arrivano lasagne gialle che abbiniamo con un Sangiovese Superiore Corallo Rosso 2021 Cantina Gallegati di Faenza che ha le vigne a Brisighella.

Colore rosso rubino intenso, note di fiori e frutta rossa. In bocca risulta pieno, rotondo e persistente pur se molto giovane con 13,5 °. 

L’ottimo gelato di crema guarnito con Amarene Fabbri che chiude il pranzo lo gustiamo con un Albana Passito. I percorsi di degustazione e i piatti sono proposti dalla Osteria di Dozza. 

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button