Buona notizia: grandi marche di “spirit” sostengono il bere moderato

Buona notizia: grandi marche di “spirit” sostengono il bere moderato

Print Friendly, PDF & Email

Ha preso il via la terza edizione di “Conoscere l’alcol”, la campagna sociale di sensibilizzazione sul consumo moderato e responsabile delle bevande alcoliche in linea con gli obiettivi del Programma “Guadagnare Salute”, promosso dal Ministero della Salute.

Forse ai più era sfuggito, forse è stato sottovalutato, non è la solita tromba dei salutisti intesa a ridurre il consumo di bevande alcoliche 1680_CONOSCEREL'ALCOOL-PALETTA_FRONTEa danno di che le produce e smercia e di conseguenza del Pil nazionale, è invece una coraggiosa scesa in campo di aziende che non temono di perdere vendite e guadagni. Sono mosse anche dall’interesse di una scelta consapevole dei loro prodotti affinché essi siano gustati nelle giuste condizioni.

Partecipano primarie aziende di produzione e commercializzazione di superalcolici, vino e birra, come la Diageo (che commercializza, tra l’altro birra Guinness, i whisky Johnnie Walker, J&B, il gin Gordon’s, l’amaro Unicum), Pernod Ricard Italia che dal 1985 ha nel gruppo anche la Ramazzotti, Caviro (cooperativa sociale con 36 cantine socie e 12.000 viticoltori in tutta Italia, tra i suoi marchi Tavernello, Castellino, Botte Buona, Romio, Da Vinci, Cesari, Cantina di Montalcino) e Ruffino (cantina fondata nel 1877 a Pontassieve, Firenze, dal 2011 di proprietà di Constellation Brands).
L’iniziativa ha il supporto delle associazioni Unione Italiana Vini e Wine in Moderation.

1680_CONOSCEREL'ALCOOL-PALETTA_RETROLa campagna per la promozione di stili di vita salutari impatterà su circa tre milioni di persone, e nei mesi di giugno e luglio 2015 coinvolgerà 150 ipermercati e supermercati SIMPLY-AUCHAN, aziende operanti nel settore della grande distribuzione a livello internazionale, diffusi su tutto il territorio nazionale, dove verranno
messi a disposizione dei consumatori allestimenti e materiali informativi indicanti la gradazione delle bevande alcoliche più comuni e le situazioni in cui è necessaria un’astensione totale dall’alcol (minore età, guida, gravidanza, allattamento, etc.).

All’interno delle gallerie commerciali, sono previste 23 giornate di sensibilizzazione con personale appositamente formato, in cui i consumatori, anche attraverso un quiz multimediale, verranno sensibilizzati ad adottare stili di consumo responsabile e, insieme, ad evitare comportamenti pericolosi (come il binge drinking, la guida di veicoli dopo il consumo di bevande alcoliche, etc.), e aggiungiamo i tristi spettacoli giovani ubriachepgdi risse notturne fuori dei bar e discoteche, e infine le corse delle ambulanze che nei fine settimana soccorrono troppi minorenni in coma etilico.

Maura Sacher

About The Author

Related posts