Info & Viaggi

Best Gourmet, la guida che racconta il territorio

Presentazione in grande stile per la 23esima edizione della guida «Best gourmet» edita dal club «Magnar ben» di Maurizio Potocnik, che racconta il territorio e le eccellenze dell’Alpe Adria.

 

 

La festa di inaugurazione, nei locali di Eat’s a Conegliano Veneto, ha visto, oltre alla presenza di un folto pubblico, anche quella del Governatore del Veneto Luca Zaia, di tutti i giornalisti che per un anno hanno setacciato palmo a palmo questo magnifico territorio per riportare su carta le loro impressioni. Presenti anche molti dei produttori vincitori dei 20 «Award Best of Alpe Adria 2019 di cucina, vini e prodotti». Una guida, come l’ha definita l’Onorevole Zaia « Che è il vero trip advisor! Non la considero una semplice guida, ma un vero e proprio racconto di viaggio».

 

Oltre a segnalare i migliori ristoranti della zona, la guida infatti racconta di tutti quei prodotti nati dal territorio e dalle sue tradizioni e che lo rappresentano  univocamente. Più di 400 tra ristoranti, hotel, trattorie, osterie, locande, e konobe, gostilne, 90 vini selezionati, 70 prodotti d’autore, 20 Hotel Relax & Gourmet, in 624 pagine di territorio tutto da scoprire.  

Una macroregione l’Alpe Adria, che comprende la zona a nord est dell’Italia con Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia, la Slovenia, la Croazia, le zone austriache della Carinzia, della Stiria e Burgerland, la Germania con la Baviera e l’Ungheria con Baranya, Somogy, Vas, Zala. Un territorio eterogeneo dalle diverse culture e tradizioni influenzate dalle diverse dominazioni, in parte dalla Serenissima Repubblica, in parte dall’Impero Austro-Ungarico e dall’Impero Ottomano. Un crocevia culturale che ha visto fondere gastronomia, arte e tradizione in un territorio unico e ricco di sorprese.

Con soddisfazione, l’editore Maurizio Potocnik ha poi concluso: «Una guida che di anno in anno è sempre più ricca è completa. Quest’anno l’abbiamo ideata gialla, come il sole, la luce ed ispira un’idea di un segnale stradarle che indica dove è il momento di fermarsi». Cucina radicata nel territorio ma che guarda al futuro con le tipicità del territorio coniugate con le più moderne tecniche gastronomiche in un panorama unico ed irripetibile. Questo è Best Gourmet.

Per maggiori informazioni clicca qui

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button