Vini e Ristorazione

Ascoltando un calice di Asprinio

Asprinio vitigno antico figlio delle terre dell’Agro Aversano, apprezzato dai reali di epoche lontane è arrivato a noi grazie a chi nei secoli ha creduto nelle sue potenzialità.

Allevato ad “Alberata Aversana” si presenta in uno spettacolo unico, la coltura cosiddetta a festoni è tra le più significative nella storia agraria e paesaggistica, i filari si innalzano oltre quindici metri d’altezza formando lunghi corridoi di viti secolari maritate ai pioppi in un abbraccio inscindibile di tralci, foglie e grappoli succosi.

E’ uno scenario inebriante, viti secolari a piede franco vanno verso il cielo e l’uomo le segue dalla potatura alla vendemmia in veri e propri equilibrismi su altissime scale di legno.
L’Asprinio è un vino dalla spiccata freschezza, semplice nei sentori agrumati, elegante, si esprime meravigliosamente anche in bollicine.  
Attualmente una tra le poche aziende che ha dato all’Asprinio il giusto valore espresso in termini di qualità, riuscendo a tramandarlo negli anni è “I Borboni” della famiglia Numeroso, cinque generazioni dedite alle storiche uve della Real Casa di Borbone.

Nasce nel 1998 in provincia di Caserta, a Lusciano in pieno centro storico, sulle spoglie della casa di famiglia, dove a13 metri di profondità hanno recuperato le antiche cantine nelle grotte di tufo. Dopo la passeggiata in vigna, la visita nella bottaia nel cuore della terra e la lunga chiacchierata con Carlo Numeroso, si delinea un impegnativo percorso di lavoro e passione,  ogni elemento si lega agli affetti e da lì prende forza lasciandosi percepire nel calice di Asprinio. Il sorso racconta del suo essere e sembra dire: “ Un tempo sono stato una premuta d’uva gradevole d’estate quando l’arsura si faceva sentire, tanti popoli mi hanno conosciuto e della loro attenzione porto l’impronta. Sono il frutto di quella caparbietà propria della famiglia Numeroso, che da generazioni ha sempre creduto in me, ha rispettato il mio carattere e il patrimonio storico-culturale che rappresento. Oggi sono la grinta di un uomo che trasforma le vicissitudini della vita in energia costruttiva, per chi gli sta vicino nel suo cammino di uomo e di produttore”.
Angela Merolla
 
“I Borboni”

www.iborboni.com


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button