Stile e Società

Anche lo slow tourism tra le eccellenze nostrane

Iniziative dedicate al cibo, all’arte e allo slow tourism sono la nuova formula per rappresentare l’eccellenza di cui il nostro Bel Paese è abbondantemente ricco, grazie alla sua plurimillenaria storia.

Si segnala una delle ultime notizie pervenute: al “Toscana FuoriFuoriExpo.Toscanajpg Expo” di Milano, nello spazio ai Chiostri dell’Umanitaria assegnato alla Regione Toscana per i sei mesi dell’EXPO Milano 2015. In occasione della settimana riservata alle Terre di Siena, il Comune di Siena il 21 e 22 luglio 2015 ha presentato alcuni progetti nel campo dell’arte, del green e dello slow tourism.

«Abbiamo pensato a questa due giorni – ha affermato Sonia Pallai, assessore al turismo del Comune di Siena – come a una vera opportunità per offrire ai visitatori un viaggio virtuale da Milano a Siena, partendo dal fascino della Via Francigena, passando per la qualità delle nostre produzioni tipiche, per arrivare alla bellezza del nostro paesaggio e del patrimonio storico culturale. Ogni momento sarà scandito da racconti di esperienze vissute in prima persona, ma anche da degustazioni di piatti e sapori delle Terre di Siena e dalla dolcezza della musica con la performance degli alunni della Fondazione Siena Jazz. Si tratta di una vetrina importante per promuovere Siena e per rappresentare quella cultura del buon vivere che è insita nella nostra città».

Dopo la firma alla ‘Carta di Milano’ in rappresentanza di tutta la provincia da parte dei quattro sindaci delle città patrimonio dell’Unesco, Siena, San Gimignano, Radicofani e Pienza, è stata presentata la “Via Francigena” con la testimonianza di chi ha percorso, passo dopo passo, i 120 chilometri di cammino. Sul percorso sono inseriti 70 Musei, 14 riserve naturali, 7 località termali e 11 strutture termali, ma anche 800 aziende agricole biologiche e 30 prodotti a denominazione di origine.
Il progetto turistico presentato dalla Città di Siena prevede anche “la Bisaccia del Pellegrino” che a Siena, ogni domenica, viene riempita con prodotti della filiera corta.

Nel Progetto Slow Tourism, per l’occasione è stata presentata la XII Giornata Nazionale del Trekking Urbano, programmato per il prossimo 31 ottobre, che coinvolge 50 città con oltre 60 percorsi sul ‘leit motiv’ del gusto e le produzioni tipiche.
Uno stimolo per i gastroturisti sempre più numerosi anche tra i giovani.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button