Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute: una storia di vino e ospitalità

Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute: una storia di vino e ospitalità

Print Friendly, PDF & Email

Quello che stupisce quando ci si avvicina alla Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, è la volontà di perseguire la bellezza. Dai vini alle Tenute, fino alle strutture dedicate all’ospitalità, una spinta costante di rinnovamento e miglioramento, alla ricerca dell’equilibrio e dell’armonia. Quasi una tensione musicale che spazia dalle uve alle scelte di accoglienza. Che si parli con Ambrogio, Giovanni, Francesca, Angelica, ma anche con l’AD Bruno Alvisini o gli enologi Roberto Potentini e Raffaele Orlandini, unica sinfonia. Visioni condivise, volontà di essere ambasciatori della Toscana e delle sue eccellenze, attaccamento alle radici ma con una spinta alla ricerca, al futuro del territorio.

La Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute dalla sua fondazione, nel 2000, ha saputo rinnovarsi di anno in anno, investendo nelle Tenute vitivinicole e nell’ospitalità. Per arrivare al traguardo dei vent’anni con un’offerta all’insegna dell’eccellenza regionale, italiana e internazionale e in continua evoluzione. A fine 2019 è stata, infatti, intrapresa, un’attività di ampliamento dei vigneti presso le cinque tenute di proprietà.  Con un investimento complessivo previsto di circa 1 milione di euro all’anno per tre anni.

Il percorso è iniziato dalla Tenuta di Nozzole, storica fattoria situata nel cuore del Chianti e parte del patrimonio familiare dal 1971. Qui nascono i Chianti Classici DOCG, ma anche il Pareto, il cru dell’azienda, prodotto solo nelle annate migliori. Qui la famiglia Folonari ha aperto le porte della Villa di Nozzole, una splendida struttura di lusso del settecento per vacanze long stay ed eventi. 9 camere da letto, saloni di rappresentanza, arredi d’epoca di famiglia e oggetti d’arte oltre, naturalmente, a uno splendido giardino con piscina panoramica. La Casavecchia di Nozzole, un casale immerso nei vigneti, può ospitare 10 persone, circondato da giardino con piscina per un soggiorno tutto relax.

Nelle Tenute del Cabreo nasce il vino che, con il suo successo, è ambasciatore dell’Azienda nel mondo. Qui sorge anche il Borgo del Cabreo relais di charme, antico insediamento rurale ottocentesco ristrutturato fra tradizione e design, 7 camere, 4 suite e piscina. Situato sulla vetta di una collina, circondato da eleganti vigneti, il Borgo del Cabreo gode di un panorama unico con vista a 360°.
Nella primavera 2021, verrà inaugurata una seconda struttura dedicata a La Pietra Chardonnay IGT Toscana. Uno dei migliori vini bianchi prodotti in Toscana, parte della linea delle Tenute del Cabreo.

La Tenuta La Fuga è la patria del Brunello di Montalcino DOCG, un vino che rappresenta la massima espressione del territorio e dell’armonia. La Tenuta La Fuga è una villa di lusso, un luogo paradisiaco con piscina privata. Viene proposto nella sua interezza per soggiorni familiari o di gruppo all’insegna del buon vino e del relax.

A Castagneto Carducci, all’interno della prestigiosa denominazione Bolgheri DOC, sorgono le Tenute di Campo al Mare. Qui si producono Vermentino, Rosato, ovviamente, il Bolgheri DOC.  Vigne a Porrona, 25 ettari nel Grossetano, dà alla luce vini di alta qualità come il Montecucco Sangiovese DOCG e il Morellino di Scansano DOCG.

Nelle cinque Tenute si producono, altri vini e specialità, come i Baby Super Tuscan.
Le grappe, il Vin Santo del Chianti Classico DOC e l’olio extra vergine d’oliva.

Solide radici, quindi, ma anche ampie fronde per una famiglia che nasce nel vino e della Toscana ha fatto il suo emblema. Uno stemma di sole, vento, pietra, legno, filari, grappoli e, soprattutto, aromi.

About The Author

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Related posts