Notizie Italiane

Almaverde Bio: il marchio biologico in crescita

Almaverde Bio, sorto nel 2000, oggi è riconosciuto come il primo marchio di biologico in Italia ed  associa undici imprese dell’agroalimentare italiano con comprovata esperienza nel settore, vantando una gamma di prodotti assolutamente unica nel settore, adatto a tutti i canali commerciali, giacché i partner sono specializzati nelle diverse filiere della produzione.

“Almaverde Bio Italia” si assume il compito di sviluppare strategie di comunicazione e promozione del marchio investendo le risorse messe a disposizione dalle imprese consociate, le quali sono licenziatarie in esclusiva per l’uso del marchio per il proprio settore merceologico e possono svolgere autonomamente la commercializzazione, facendo tutte insieme sinergia per lo sviluppo del mercato.

Il volume d’affari dei prodotti a marchio ha registrato nel primo semestre dell’anno un valore alla produzione di 19,6 milioni di euro pari ad un valore alla vendita di oltre 32 milioni, con  un + 10%  rispetto allo stesso periodo del 2012. I risultati  raggiunti dal Gruppo riguardano tutte le categorie commerciali per le quali si evidenzia un generalizzato incremento di fatturato, dovuto anche alla costante introduzione di nuove  referenze.

Analizzando le performance del primo semestre emergono forti crescite per i prodotti più innovativi  come  pesce surgelato, farine speciali o prodotti di gastronomia vegetale. In questo contesto di crescita merita una citazione particolare il comparto ortofrutta che sta vivendo un momento favorevole grazie alla scelta fatta da alcune catene della moderna distribuzione di realizzare “isole” del bio e dal complesso dell’Horeca che in questi anni ha dimostrato sempre maggiore attenzione alle crescenti esigenze della clientela.
Su questo fronte proseguirà lo sviluppo del progetto Bio Bar, realizzato insieme a Camst che vedrà nascere a breve i corner Almaverde Bio all’interno degli esercizi gestiti dal Gruppo Cooperativo leader nella ristorazione.

«Stiamo vivendo un momento particolarmente positivo – dichiara Paolo Pari, Direttore di Almaverde Bio – con un  aumento  generalizzato delle vendite ed una progressiva e costante penetrazione dei nostri prodotti nei diversi canali. A questo successo contribuisce anche  l’ampliamento degli assortimenti che le aziende licenziatarie del marchio stanno realizzando».

Entro l’anno si compirà l’iter per l’apertura dei primi punti vendita ad insegna Almaverde Bio nell’area di Milano ad opera della Organic Food Retail, la ‘joint venture’ formata dalla KI Group e la Organic Alliance, società di partecipazione costituita dalle imprese licenziatarie del marchio Almaverde Bio.  

Alcuni angoli Frutteria Almaverde Bio, realizzati in collaborazione con Camst, saranno presenti al «Sana», il salone del bio e del naturale che si svolge a Bologna dal 7 al 10 settembre.

Maura Sacher
m.sacher@egnews.it


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button