Alessandra Quattrocchi del Ristorante Modì alla selezione di Emergente Sala Sud

Alessandra Quattrocchi del Ristorante Modì alla selezione di Emergente Sala Sud

Print Friendly, PDF & Email

Alessandra Quattrocchi rappresenterà la Sicilia nella Selezione del Sud di Emergente Sala, il concorso ideato dal giornalista Luigi Cremona e Lorenza Vitali, che a ottobre stabilirà chi sarà il Miglior Giovane Professionista di Sala del 2019

 

Sarà Alessandra Quattrocchi, comproprietaria assieme allo chef Giuseppe Geraci del Ristorante Modì di Torregrotta a rappresentare la Sicilia nella Selezione del Sud di Emergente Sala. La gara si svolgerà il 20 e il 21 maggio a Castel dell’Ovo a Napoli in concomitanza con il Vitigno Italia. Durante le due giornate, i giovani under 30 di sala del Sud affronteranno una serie di esami teorici e pratici, tra le quali una in abbinamento con gli sponsor principali del concorso,  di fronte ad una giuria di noti professionisti del settore.

 

Nei mesi scorsi sono stati già scelti i primi 4 finalisti di Nord Italia e  Puglia. A Napoli a sfidarsi saranno 13 giovani di sala, alla finale nazionale di Roma saranno ammessi i primi due (classificati a pari merito) e tutti gli altri saranno considerati al terzo posto.

 

Alessandra, anno 1989, nata e cresciuta nell’isola di Salina dove ha iniziato da giovane a entrare a far parte nel mondo della sala, ha fatto la sua prima esperienza stagionale a 13 anni. Ha frequentato l’Istituto Tecnico dell’Impresa Turistica continuando a lavorare nel settore della ristorazione e appassionandosi sempre più. Dopo diverse esperienze nel 2011, insieme al compagno Giuseppe Geraci, chef, apre il ristorante Modì di Torregrotta (Me), dove gestisce e coordina la sala e la carta dei vini.

 

L’obiettivo che si prefigge è crescere sempre di più ed offrire sempre il meglio, mettendo al primo posto la qualità dei prodotti che propone ai propri clienti, crede che sala e cucina siano in perfetta simbiosi tra di loro. Frequenta i corsi Ais conseguendo il titolo finale di sommelier, ma con la consapevolezza che non è solo che un inizio, perché un mondo come quello del vino è infinito, in continua evoluzione, e proprio per questo crede che la sua arma vincente sia la sete di crescere e imparare.

 

About The Author

Related posts