Notizie Italiane

Aglio di Voghiera Dop rinnova il cda e riconferma Bacilieri presidente

Durante la recente assemblea dei soci che si è svolta presso la sede del Consorzio Produttori Aglio di Voghiera oltre all’approvazione del bilancio dell’anno 2020, è stato rinnovato  per acclamazione il Consiglio di Amministrazione, riconfermando Simone Bacilieri alla presidenza e Monia Dalla libera vicepresidente per i prossimi tre anni.

   Riconfermati anche Alessandro Benini, Emanuele Coletti, Alessandro Evangelisti, Michele Gerin, Raffaele Lambertini, Giorgio Marini  e il nuovo componente Tommaso Pavani in rappresentanza di NeroFermento (new entry nella compagine sociale che commercializza l’ormai noto Aglio Nero di Voghiera).

  Bacilieri ha esposto ai soci le iniziative che il Consorzio ha in animo di realizzare nei prossimi mesi per promuovere l’Aglio di Voghiera Dop, con la speranza che l’emergenza legata alla pandemia possa rientrare, tra queste la tradizionale Sagra che sarebbe prevista tra il 6 e 8 agosto, ma che come lo scorso anno è frenata dalle tante incertezze di questo periodo.

   Più incoraggianti invece le notizie sulla nuova campagna di raccolta ormai alle porte, del nostro pregiato Aglio che si presenta in campo in maniera ottimale non avendo risentito delle gelate primaverili e che andrà a rimpinguare a breve le ultime scorte di prodotto Dop “vecchio” ormai in esaurimento. Ricordiamo che all’inizio di quest’anno il Consorzio Aglio di Voghiera  è entrato a far parte di Confcooperative Ferrara, alleanza per la promozione di un prodotto caratteristico del territorio e inconfondibile. 

 

    Il Consorzio Produttori Aglio di Voghiera si è costituito nel 2000 e raggruppa oltre una trentina di aziende produttrici, ha come scopo la tutela e la promozione di questo prodotto agricolo tradizionale che ha ottenuto, nel 2010, la designazione europea Dop (Denominazione di origine protetta). 

  

    Sono più di 100 ettari ogni anno quelli destinati alla coltivazione dell’Aglio di Voghiera Dop all’interno della provincia di Ferrara. Le particolari qualità del terreno fertile e argilloso, ma anche il clima tipico della zona, rendono l’Aglio di Voghiera Dop un prodotto unico e inconfondibile. Un territorio comprende il comune di Voghiera e parte dei comuni di Masi Torello, Portomaggiore, Argenta e Ferrara in cui vengono prodotti in media 100 quintali di aglio secco per ettaro coltivato.

http://www.agliodivoghiera.it/


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button