Notizie Italiane

A.VI.TO nuova associazione per i Consorzi toscani

È  nata A.VI.TO l’associazione che riunisce i Consorzi del vino della Toscana.  Questa mattina, alla presenza del notaio e davanti ad esperti del settore e giornalisti, è stata firmata la costituzione  dell’Associazione Vini Toscana DOP e IGP, primo organismo unitario della viticoltura italiana.
L’idea di unirsi per affrontare il mercato insieme, era nata nel 2014 e oggi, con la creazione dell’Associazione A.VI.TO, i Consorzi toscani aderenti sono pronti a partire con le prime attività nella salvaguardia della pluralità delle esperienze delle aziende vitivinicole.
Sedici al momento i consorzi di Tutela che hanno aderito, 5000 le imprese per un fatturato di circa 1 miliardo di euro.
Presidente del nuovo progetto  Fabrizio Bindocci anche Presidente  del Consorzio del Brunello  di Montalcino, che ha sottolineato come le singole denominazioni e il brand Toscana siano conosciute a livello internazionale ma che questo, oggi,  non sia sufficiente.Con questa iniziativa – ha detto Bindocci – vogliamo aprire una nuova strada, un nuovo modo di fare cultura e promozione in Italia”.20160309_121525
La creazione dell’Associazione per Sergio Zingarelli, Presidente  del Consorzio Chianti Classico servirà anche per agevolare iil confronto con le istituzioni regionali e non.”il confronto con le istituzioni, regionali e non”. 
 Dello stesso avviso Andrea Natalini del Consorzio Vino Nobile che  ha fatto notare  quanto sia importante stare uniti come dimostrato dalla vicenda regionale sul Piano di Indirizzo territoriale.
Tra le prime attività in programma c’è quella instaurare un rapporto fattivo con la Pubblica Amministrazione, Associazioni di categoria e Enti interessati al settore, iniziando da un grave problema che affligge tutta la regione come l’emergenza ungulati che non solo devastavo le colture ma costringono alla difesa con recinzioni che possono deturpare  il paesaggio.
Contento anche l’Assessore all’Agricoltura delle Regione Toscana, Marco Remaschi, presente all’evento ha dichiarato che la Toscana “ci sarà” e darà il suo appoggio per far crescere il settore.  Inoltre, l’Assessore è tornato sull’idea di un Vinitaly toscano, idea lanciata la settimana scorsa in occasione della presentazione della prima Festa delle Donne del Vino, che non andrà “spiegata meglio” come ci ha raccontato oggi Donatella Cinelli Colombini.
A.V.TO. una sola grande squadra. a cui auguriamo un futuro di impegno sempre più condiviso.
Roberta Capanni

Roberta Capanni

i

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button