Agenda

Pinocchio Ciok

Fine settimana dolcissimo nel cuore della Toscana, dove sabato 12 e domenica 13 marzo  si svolgerà “Pinocchio Ciok” manifestazione dedicata al cioccolato. Nel cuore della Toscana e quindi a San Miniato Basso, in provincia di Pisa praticamente equidistante tra Firenze, Pisa, Siena, Livorno, Prato.

A due settimane dalla Pasqua  la cittadina si trasformerà come sempre nel “paese della cuccagna” dove produttori e venditori di dolci e cioccolato, maestri cioccolatieri regionali  e non solo,  saranno a disposizione di tutta la famiglia.pinocchio_ciok

Una manifestazione che vende impegnati non solo i commercianti di zona che terranno aperte le loro attività offrendo delizie al cioccolato ma tanti partner come collaborazione la Scuola Tessieri di Ponsacco, un laboratorio di alta qualità che forma i migliori professionisti del settore, Unicoop Firenze proporrà gli assaggi dei prodotti “Fior fiore”, la locale polisportiva una selezione dei vini della Cantina Montalbano e il Parmigiano Reggiano stagionato 12 mesi a prezzo contenuto, Menichetti cioccolato e special guest Antonio Le Rose.

Ufficialmente la manifestazione si aprirà sabato alle 15.00 mentre  domenica 13 sarà il momento delle sculture di cioccolato dei maestri cioccolatieri che si contenderanno “Pinocchio d’argento”,. A giudicare le opere  saranno i  ragazzi delle scuole primarie del territorio.

DettaglioPasticceria Scuola TessieriOrganizzata dalla Casa Culturale, dal Circolo Arci e dalla Polisportiva Casa Culturale di San Miniato Basso, la manifestazione si aprirà venerdì con una cena di presentazione aperta a tutti  dove  protagonisti, insieme al cioccolato, saranno i piatti del territorio. Tra le specialità anche  tre napolitains di cioccolato fondente preparati con cacao aromatico monorigine: il Granade del Venezuela (60% ), il Sao Tome (70%) e un terzo a sorpresa. Il tutto accompagnato da vini da meditazione e distillati.

Pinocchio Ciok è un evento per tutti ed è  anche una buona occasione per visitare un territorio bellissimo e le sue città speciali, come San Miniato alto, un gioiello da cui si domina gran parte della Toscana. Senza dimenticare che le colline sanminiatesi sono, ad oggi, la patria in cui crescono i migliori tartufi italiani.

 

Roberta Capanni

 

 

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button